Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Vai alla cassa

» Nessun nuovo prodotto in questo momento

Semi di Bambù Gigante Moso

Bambù Gigante Moso, Confezione da 20 semi di Phyllostachis edulis.

Maggiori dettagli

22 articoli disponibili

6,90 €

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 punto che può essere convertito in un buono di 0,25 €.


 
   

Busta da 20 semi di Bambù Gigante Moso (Phyllostachis edulis). Appartenente alla famiglia delle Poaceae, originario dell Cina, il Bambù Gigante Moso è una pianta ad alto accrescimento, riproduttiva solitamente per stolone striscianti. E' uno dei Bambù più belli, grandi e resistenti. Lo stelo è solcatoda una prominente scanalatura su tutta la sua lunghezza; l'aspetto del fogliame è simile a quello delle piume di pavone: foglie quindi molto piccole, di color verde chiaro brillante, i cui culmi più giovani sono ricoperti da uno strato vellutato di peluria. E' una pianta che, in forma di boschetto ha un fascino davvero spettacolare ed estremamente ornamentale. Il Bambù Gigante Moso raggiunge in alcuni casi altezze considerevoli, in Cina infatti sono presenti foreste di questo Bamboo con piante al suo interno che raggiungono e superano i 30 metri d'altezza, con un diametro del tronco che supera anche i 10 centimetri in condizioni ottimali. La coltivazione del Moso può avvenire facilmente anche in vaso; la vostra pianta rimarrà però nana. Un clima caldo-umido favorirà lo sviluppo della vostra pianta. Ama piogge frequenti in estate, in combinazione con stagioni invernali fredde ma senza eccessive gelate.

Come riprodurre il Bamboo Gigante Moso (Phyllostachis edulis) dal seme:

  • I semi germinano con molta facilità dopo circa 30-45 giorni dalla messa a dimora in terra.

  • Reidratare i semi in acqua per circa 24 ore prima di seminarli. Se ci si avvale di Acido Gibberellico, disciogliere tale stimola-germinazione in acqua, e reidratare con tale composto i semi

  • Dopo averli reidratati, interrare i semi "in verticale" e solamente per metà: la parte del seme che contiene il cuore germinativo, ovvero quella più rotondeggiante, andrà interrata, mentre l'estremità più sottile andrà lasciata fuori dalla terra.

  • Per la semina sarà necessario utilizzare un substrato drenante, possibilmente composto da torba di ottima qualità, mescolata a sabbia di fiume. 

  • Per migliorare le prestazioni, consigliamo di utilizzare  vasetti di torba biodegradabile (trovate in commercio sul nostro eshop i Vasetti Plant And Go, perfetti per questo utilizzo) associati eventualmente a Dischi per Semina,  in modo da non creare alle radici ed alla pianta alcuno stress da rinvaso. 

  • Nel momento del rinvaso porremo il vasetto biodegradabile in torba -contenente la giovane piantina - in un pane di terra più grande. Il vasetto da semina diventerà parte del terriccio del substrato di rinvaso. 

  • Per ogni vasetto, porre a dimora un solo seme.

  • Annaffiare periodicamente ma senza esagerare, possibilmente avvalendosi di uno spruzzino per vaporizzare l'acqua. 

  • Assicurarsi sempre che nel pane di terra vi sia un buon drenaggio idrico, in modo da non creare pericolose marcescenze nei semi.

  • Sistemare il contenitore per la semina in una posizione luminosa, non a contatto diretto coi raggi solari, e mantenere umidità costante. La condizione di germinabilità ideale si raggiunge per mezzo di una serra dotata di coperchio in plastica. Nella serra si creerà il giusto clima e rapporto costante di umidità e temperatura, che dovrà essere il più invariato possibile, per permettere al seme di germinare.

  • I germogli e successivamente le piantine, per i primi 6-8 mesi di vita, andranno mantenute a temperatura controllata e possibilmente in serra, in ambiente diffusamente luminoso non a contatto diretto con i raggi solari, per evitare che le foglie ingialliscano. Dopo questo periodo, e possibilmente in primavera, potranno essere trapiantate in piena terra.

  • Le giovani piantine nei primi 6-8 mesi di vita potrebbero aver necessità di un tutore che ne supporti il fusto principale. 

Curiosità: i germogli del Moso sono commestibili e molto consumati in oriente a scopo alimentare (da qui la parola Edulis, riferita appunto alla commestibilità dei suoi germogli). La produzione di semi da parte delle specie di Bambu è estremamente rara: per alcune specie, la produzione dei semi avviene una volta ogni 100 anni. E' consigliata la semina in ambiente umido, in un clima mite e controllato.

SERVIZIO CLIENTI


PayPal